ADIPEC dal 13 al 16 novembre ad Abu Dhabi

ADIPEC, la fiera più importante a livello mondiale per il settore Oil&Gas

L’Abu Dhabi International Petroleum Exhibition and Conference (ADIPEC) si terrà ad Abu Dhabi, presso il centro espositivo ADNOC dal 13 al 16 novembre 2017.

Si tratta del più grande evento fieristico del suo genere nell’area MENA (Middle East & Nord Africa).

La manifestazione, che si sviluppa in un’area espositiva di oltre 135,000 mq, costituisce un appuntamento imperdibile per i professionisti che operano nel settore del petrolio a livello mondiale come ad esempio il CEO di Eni Claudio Descalzi.

Quest’anno, si prevede la presenza di circa 100 mila partecipanti.

Perché è fondamentale partecipare

L’esposizione rappresenta un canale strategico sia per fare business che per scambiare informazioni.

Saranno presenti i Ministri internazionali del campo energetico e i responsabili, manager e presidenti delle principali realtà del settore.

L’edizione dell’anno scorso ha registrato la presenza di più di 2000 espositori da oltre 135 paesi, 25 padiglioni internazionali ed oltre 90000 visitatori.

Per quanto riguarda l’Italia, nel 2016 è stata presente con ben 97 aziende.

Insomma, si avrà la possibilità di creare nuove partnership grazie alla presenza di 15 compagnie internazionali importanti come British Petroleum, CEPSA, Dragon Oil, Eni, ExxonMobil, GS Energy, INPEX/JODCO, Mubadala Petroleum, OXY, Partex, Shell, Statoil, TAQA UAE, TOTAL e Wintershall.

Il padiglione italiano

Quest’anno il padiglione Italia conta 72 aziende espositrici tra cui il Gruppo Aturia, Servovalve Spa, Franchini Acciai, Indra, Centro Servizi Metalli ed altri.

Info & Contatti

Per ulteriori informazioni sulla fiera, se si desidera consultare la lista degli espositori o scaricare il programma dell’evento, si può visitare direttamente il sito ufficiale www.adipec.com

I potenti Emirati Arabi Uniti 

Gli Emirati Arabi Uniti sono un membro dell’OPEC dal 1967.

Al momento sono il settimo produttore di petrolio a livello globale e detengono delle riserve tra le più grandi del mondo.

Nel 2017, i guadagni sono stati intorno ai 65 miliardi di dollari, ovvero circa il 20 percento delle esportazioni complessive.