Adriatic GNL, conclusa la gara per il stoccaggio temporaneo durante anno termico 2017/2018

Si è conclusa con successo la procedura per il servizio di peak shaving da parte di Adriatic GNL

La gara si è svolta dall’8 novembre al 20 novembre 2017 ed è era rivolta a tutti gli operatori del settore del GNL.

Adriatic LNG ha organizzato la gara per conto del Ministro dello Sviluppo Economico nell’ambito del “Piano di Emergenza” per l’anno termico 2017-2018.

Si tratta di assicurare gli approvvigionamenti di gas per tutto il territorio nazionale durante il prossimo inverno.   

Un carico di GNL da 70 mila metri cubi pronto per essere rigassificato

Con questa gara saranno dunque individuate le compagnie disponibili a fornire quantitativi di GNL che vanno da un minimo di 60 mila ad un massimo di 70 mila metri cubi.

Il carico che sarà stoccato nei serbatoi di Adriatic LNG sarà messo a disposizione di Snam Rete Gas fino al 31 marzo e potrà essere rigassificato in caso di emergenza.

Stando a quanto dichiarato dai portavoce di Adriatic GNL, la discarica di GNL dovrà essere effettuata entro il 10 dicembre 2017.

Il carico messo a disposizione dall’aggiudicatario per il peak shaving verrà restituito ad aprile 2018.

Il Peak Shaving e il Load Levelling

Il termine Peak Shaving significa letteralmente “limatura del picco” ed è considerato similmente al Load Levelling (livellamento del carico).

Il procedimento è quello di stoccare energia nel momento in cui la domanda è bassa per poi rilasciarla quando invece la domanda diviene più alta.

Il peak shaving ha come obiettivo quello di rimuovere i picchi, mentre con il Load Leveling si livella la curva di carico.

La livellazione delle curve garantisce una previsione di consumo più esatta e quindi la gestione della rete elettrica risulta essere migliore.

In conclusione, per le sue modalità, il sistema di accumulo consente di effettuare il Peak Shaving o il Load Leveling in base alla quantità di energia a disposizione.