Arabia Saudita: strategie vincenti in tempi di crisi dei prezzi del petrolio

Aumentare la propria attività quando nessun’altro lo fa

Dal 2014 ad oggi, ovvero da quando il prezzo del petrolio ha iniziato la sua discesa, il numero di impianti di trivellazione nel mondo è sceso drammaticamente da 1,382 a 920 (i dati escludono il Nord America, la Russia e le regioni del Caspio).

Ciononostante, l’Arabia Saudita è stato uno dei pochi paesi ad aumentare le proprie trivellazioni per l’estrazione di petrolio. Stessa cosa vale per gli Emirati Arabi Uniti e il Kuwait, i quali producono dallo stesso bacino petrolifero dell’Arabia Saudita.

Le strategie

Una delle strategie adottate dall’Arabia Saudita, anche in base al clima minaccioso di paesi come l’Iran, l’Iraq e la Russia, è stata non solo quella di mantenere i propri impianti ad un numero costante di 70, ma anche quella di aggiungerne altri 20. Optare per un continuo sviluppo degli impianti esistenti anziché adottare una strategia di esplorazione selvaggia ha significato un abbassamento dei rischi ed un ritorno economico più alto.

Il programma si è dimostrato efficace per mantenere alta la capacità produttiva e per proteggere il mercato nazionale del greggio, nonostante il crollo dei prezzi.

Le riserve dell’Arabia Saudita rimangono ancora un segreto, ma la continua espansione durante questi ultimi 5 anni sono un chiaro segnale di quanto il paese abbia investito per mantenere la produzione ad alti livelli.

Saudi Aramco ad esempio, è stata una delle poche compagnie al mondo a puntare tutto sul mantenimento piuttosto che al taglio della produzione. Nonostante la crisi internazionale dei prezzi,

l’azienda è riuscita perfino a strappare grossi sconti alle compagnie di servizio.

Dunque, l’esempio degli impianti onshore del paese arabo rimane uno tra i più competitivi al mondo.

Servono pertanto investimenti significativi, nonché uno sviluppo di target completamente nuovi per raggiungere livelli produttivi più idonei sugli impianti esistenti e garantire un continuo di attività produttiva.