eni-egitto-licenza-nour

Eni ottiene la licenza e si estende in Egitto

In Egitto una nuova licenza esplorativa offshore per Eni

La notizia arriva dal gruppo di San Donato Milanese.

La licenza esplorativa conosciuta con il nome di ‘Nour’ si trova nel bacino del Delta del Nilo Orientale a circa 50 chilometri dalla riva.

Vale a dire un’area di 739 km quadrati e una profondità che va dai 50 ai 400 m d’acqua.

La perforazione del pozzo esplorativo è prevista da Eni nella seconda metà del 2018.

Quindi una nuova acquisizione per il gruppo italiano in Egitto che ne rafforza la sua posizione in una delle aree più prolifiche del territorio.

Eni in Egitto, cosa gestisce

Dal paese nordafricano molti i consensi per Eni.

Infatti, oltre all’approvazione di tale concessione, la società ha ricevuto conferme di prolungamento per gli accordi che riguardano altre quattro attività egiziane.

Partiamo da questa ultima licenza, Nour, che Eni gestisce attraverso la controllata Ieoc, con un interesse dell’85%. Il restante 15% appartiene al partner Tharwa Petroleum Co..

Proseguiamo con la nuova concessione denominata ‘Nile Delta’, dove si trova il giacimento di Nooros.

Le autorità del Cairo hanno autorizzato l’estensione di dieci anni per 203 km quadrati dell’Abu Madi West Development Lease.

In più l’ulteriore esplorazione di 64 km quadrati dell’ El Qar’a Exploration Lease. Entrambi situati nella prolifica area del Great Nooros nel Delta del Nilo.

Per concludere con l’approvazione di un’estensione di 5 anni per la concessione di Ras Qattara.

A seguito di ciò, Eni pianifica nuove trivellazioni nei giacimenti di Zarif e Faras che consentiranno ulteriori esplorazioni all’interno del bacino del deserto occidentale.

In Egitto è il principale produttore

Le attività di Eni in Egitto sono state contrassegnate da un numero di successi, grandi progetti energetici che hanno favorito lo sviluppo economico del Paese.

L’Egitto è uno dei Paesi più importanti nel Medio Oriente e ha sempre svolto un ruolo strategico come ponte tra Europa, Asia e Africa.

Oggi Eni è uno dei leader internazionali nel Paese, grazie anche alla lunga collaborazione con le istituzioni egiziane.

Eni ha lavorato con successo nell’esplorazione di petrolio e gas e nella produzione attraverso le sue filiali, Ieoc Exploration BV, Ieoc Production BV e Ieoc SpA e le sue società operative Petrobel e Agiba.

La società Ieoc evidenzia che attualmente la produzione tocca i 300.000 barili al giorno.

In particolare, in questi giorni le azioni Eni in borsa segnano un rialzo dello 0,3%.