Gasdotto Tap: Respinto il ricorso della Regione Puglia

 

La notizia è arrivata poche ora fa: I lavori per il microtunnel TAP (Trans-Adriatic Pipeline) possono proseguire

Nei giorni scorsi il Tar aveva sospeso l’efficacia della nota, ma ora le cose sono cambiate.  Il ricorso presentato dalla Regione Puglia è stato respinto e il Tar del Lazio ha stabilito che l’azienda cui fa capo la realizzazione del gasdotto, ovvero la joint venture BP-SOCAR-Snam S.p.A.-Fluxys-Enagás-Axpo può proseguire i lavori per la costruzione del gasdotto.

Le motivazioni del ricorso respinto

Il motivo principale della decisione del Tar è dovuta al fatto che il tratto di condotta Tap è un’opera «dichiarata infrastruttura strategica, di preminente interesse per lo Stato». Il Ministero dell’Ambiente è il «titolare di una facoltà di controllo, in ordine al rispetto di quanto previsto nel decreto Via» sulla valutazione di impatto ambientale.

Benché secondo il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’azienda TAP non avrebbe considerato le prescrizioni del Ministero dell’Ambiente in sede di Valutazione di Impatto Ambientale, il Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti sostiene invece che le prescrizioni sono state tutte adempiute.

La discordia delle piante di ulivo

Le piante di ulivo oggetto della discordia saranno rimosse per permettere la messa in opera della condotta. Saranno poi nuovamente ricollocate nel loro posto originario.

Nel frattempo, 12 piante sono state già zollate ed spiantante fino alla radice nel cantiere di Melendugno, 31 sono già state sistemate in vasi nel cantiere mentre altre 12 si trovano in un deposito vicino a Melendugno. 

Il percorso del gasdotto

La Trans Adriatic Pipeline è un progetto che parte da Kipoi, al confine tra Grecia e Turchia A breve riprenderanno dunque i lavori per ultimare il tratto finale del gasdotto tra Grecia e Puglia.

Si tratta di 870 chilometri ( 550 in Grecia, 215 in Albania, 105 nell’Adriatico e 8 in Italia) in cui si toccherà un’altitudine di 1800 metri (Albania) ed una profondità di 820 metri sottomarini.