Nuova maxi commessa per Bonatti: un sistema di raccolta idrocarburi

 

La società con sede a Parma realizzerà un nuovo sistema di raccolta idrocarburi

L’azienda Bonatti, general contractor internazionale che opera al servizio dell’industria del petrolio, è stata incaricata di costruire un sistema nuovo di raccolta di idrocarburi.

L’incarico è arrivato da parte di Tengizchevroil (TCO), la più grande azienda del Kazakhstani per l’esplorazione e lo sviluppo di giacimenti petroliferi nella regione di Atyrau.

Il contratto è stato firmato lo scorso 30 novembre ad Atyrau. Alle firme erano presenti Kevin Kassner (direttore generale progetti di Tengizchevroil), Mick Kraly (direttore del progetto FGP-WPMP), Talgat Nazarov (presidente di MontazhSpetsStroy) e Paolo Ghirelli (presidente di Bonatti).

Il principale collaboratore di Bonatti nel contratto è la società kazaka Montazhspetsstroy.

Future Growth Project – Pipelines & Field Facilities (Area 51)

Si tratta di un progetto del valore di circa mezzo miliardo di dollari che è inglobato all’interno del piano di sviluppo del campo Tengiz.

Il Tennis Field è un’area di 2500 metri quadrati che comprende Tengiz, il più piccolo Korolev e vari altri progetti di esplorazione.

Inoltre, il piano di lavoro di Bonatti prevede la realizzazione di circa 377 chilometri di condotte di vari diametri.

Queste comprenderanno sia il sistema di raccolta degli idrocarburi generati dal giacimento, sia il sistema di iniezione gas ad alta pressione che la distribuzione di acqua, gas combustibile e diesel. 

Le opere di costruzione saranno eseguite in condizioni difficili

In un comunicato si legge che “Le attività necessarie all’esecuzione del progetto saranno eseguite in condizioni particolarmente difficili. Difatti, si lavorerà all’interno di un’area petrolifera operativa che imporrà un elevatissimo numero di attraversamenti. Saranno infatti 3.800 le intersezioni da affrontare, tra condotte, cavi interrati, cavi areali, strade e aree SOE“.

Ciononostante, si potrà contare sulla grande esperienza di Bonatti nel campo dell’oil&gas.

In effetti, l’azienda vanta 70 anni di servizio e realizzazione di progetti a volte molto rischiosi in aree remote. Il successo è garantito dall’applicazione di metodologie e tecnologie altamente avanzate.