Oleo Sponge: Una spugna speciale per assorbire le perdite di petrolio

 

Una spugna di ultima generazione in grado di catturare gli sversamenti di petrolio in mare

Un gruppo di ricercatori americani di Argonne, uno dei più importanti laboratori di ricerca nazionale, ha sviluppato una nuova tecnologia in grado di riassorbire i sversamenti di petrolio in mare. La ricerca è stata eseguita con la collaborazione della Guardia Costiera statunitense e il Dipartimento dell’Energia.

Un prodotto innovativo e all’avanguardia

Si tratta di Oleo Sponge, una potente spugna fatta di schiuma di poliuretano rivestita di una nuova chimica in superficie fatta con sottili strati di ossido metallico in grado di assorbire fino a 90 volte il peso del petrolio.

Dopo l’uso, in alcuni casi, sia la spugna che gli idrocarburi recuperati possono addirittura essere riutilizzati. Il team di scienziati sono attualmente alla ricerca di collaborazioni con imprese per poter commercializzare il prodotto che potrebbe essere messo sul mercato entro i prossimi cinque anni.

I test condotti e i risultati

La spugna è stata testata più volte nel New Jersey, all’interno di un serbatoio contenente acqua salata, ed è stata in grado di assorbire sia petrolio greggio che gasolio, indipendentemente se il materiale si trovava al di sotto o al di sopra della superficie dell’acqua.

Seth Darling, co-inventore e scienziato di Argonne, ha dichiarato che la spugna è estremamente robusta e nonostante sia stata strizzata centinaia di volte, non si è mai rotta.

Le perdite di petrolio in mare, che spesso si concentrano sulle superfici dell’acqua, sono devastanti per la fauna marina e l’ambiente e richiedono ogni volta sforzi notevoli per essere ripulite.

Ne è un esempio il recente disastro ambientale della Deepwater Horizon nel Golfo del Messico o la marea nera in Liguria in seguito all’affondamento della Haven alcuni anni fa.

Pertanto durante gli ultimi anni, gli esperti e i professionisti del settore hanno intensificato gli sforzi per studiare una tecnologia nuova in grado di contrastare la contaminazione e produrre un sistema di contenimento adeguato.