OPEC – Si è concluso il 174° Meeting

Il 174° Incontro della Conferenza dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di Petrolio

Si è tenuto a Vienna, in Austria, il Meeting OPEC, presenti il suo Presidente, SE Suhail Mohamed Al Mazrouei, nonchè Ministro dell’Energia e dell’Industria degli Emirati Arabi Uniti e capo della sua delegazione.

Meeting OPEC – In esame l’ingresso del Congo e le relazioni dei vari Consigli

Dopo l’esame della richiesta del Congo ad aderire all’Organizzazione, durante la conferenza è stato approvato il suo ingresso in OPEC.

Inoltre, sono stati esaminati la relazione del Segretario Generale e il report del Comitato di Monitoraggio Ministeriale redatto con il supporto del Comitato Tecnico.

Tutto ciò per monitorare la conformità degli adeguamenti della produzione volontaria effettuati dai 24 paesi produttori, OPEC e non-OPEC, sulla base della ‘Dichiarazione di cooperazione’.

In più, insieme a diverse questioni di tipo amministrativo, è stato visionato il report del Consiglio della Commissione Economica.

L’analisi del mercato petrolifero. Buoni gli sviluppi

La conferenza ha analizzato gli sviluppi del mercato petrolifero dalla fine di novembre e ha esaminato le prospettive del mercato petrolifero per i prossimi mesi del 2018.

Infatti, si è osservato che la situazione del mercato petrolifero è ulteriormente migliorata negli ultimi sei mesi.

Nonostante qualche incertezza, la domanda di petrolio è relativamente robusta.

Grazie anche al costante impegno dell’Opec e all’interesse reciproco delle nazioni produttrici, il cui scopo è fornire ai consumatori un’offerta efficiente, economica, sicura e con un equo rendimento.

Maggiore conformità richiesta ai paesi membri

In pratica, si è rilevato che i paesi membri dell’OPEC hanno superato il livello di conformità richiesto, che a maggio 2018 ha raggiunto il 152%.

Di conseguenza, la conferenza ha deciso che a partire dal 1° luglio i paesi dovranno fare il possibile per raggiungere il livello di conformità totale dell’OPEC-12, vale a dire scendere fino al 100%.

Incrementare le metriche di misurazione, i ringraziamenti finali

La conferenza ha ringraziato tutti i paesi membri dell’OPEC, nonché i paesi non OPEC partecipanti alla storica ‘Dichiarazione di cooperazione’.

Ha voluto sottolineare la loro dedizione agli adeguamenti volontari alla produzione.

Tangibile, infatti, il costante elevato livello di conformità ottenuto sino ad ora.

Inoltre, ha esteso il suo profondo apprezzamento al JMMC, al JTC e alla Segreteria dell’OPEC.

Il loro impegno è prezioso nel fornire la trasparenza necessaria per attuare le decisioni in modo tempestivo ed equo.

Praticamente ha preso atto dell’importante lavoro svolto dalle commissioni per rivedere le metriche alternative per misurare l’impatto della dichiarazione di cooperazione e comprendere la complessità della domanda di petrolio.

In sostanza, i risultati dicono che una singola metrica non è sufficiente in termini di misurazione della stabilità del mercato e pertanto si raccomanda una serie di metriche più complete e che agiscano nel lungo periodo.

La conferenza si è congratulata con tutti i Paesi membri dell’OPEC, così come con i relatori, gli sponsor e i delegati, che hanno reso il Seminario un evento così importante.

Un incontro diventato una vera piattaforma globale per discutere delle sfide e delle opportunità che si presentano alle industrie petrolifere ed energetiche.

E per concludere, i ringraziamenti alla città ospitante e al suo Governo.

Tutti gli interessati si danno appuntamento sempre a Vienna, il 3 dicembre al prossimo Meeting.