Joint venture tra veterani per una nuova avventura chiamata Well-Safe Solution

Well-Safe Solutions: la nuova azienda specializzata nello smantellamento sicuro dei pozzi

Well-Safe è una azienda fondata recentemente ad Aberdeen in Scozia ed é specializzata nello smantellamento sicuro dei pozzi di petrolio sottomarini nel mare del Nord.

La società punta sull’offerta di servizi altamente innovativi ed efficienti per garantire la sicurezza delle operazioni a costi convenienti.

La nuova impresa è il risultato di una joint venture tra manager e imprenditori provenienti dal settore del petrolio:

  • Alasdair Locke (manager che nel 2007 ha venduto il Gruppo Abbot per 906 milioni di dollari)
  • Mark Patterson (noto uomo di affari che nel 2015 ha ceduto Nautronix a Proserv) e
  • Paul Warwick (ex dirigente presso Repsol, Talisman Energy e Conocophillips).

Un’azienda che promette centinaia di nuovi posti di lavoro

Entro la fine di quest’anno, Well-Safe-Solutions assumerà più 20 operaio.  Le previsioni entro il 2020 sono quelle di assumere ulteriori 400 impiegati.

L’azienda sta programmando di investire 200 milioni di dollari per l’acquisto di navi da supporto e attrezzatura all’avanguardia.  

Alasdair Locke ha dichiarato in un comunicato: “L’industria è alla continua ricerca di soluzioni economicamente più vantaggiose per far fronte alle azioni di smantellamento e sono convinto che il modello business di Well-Safe rappresenti la soluzione migliore per questo tipo di richieste. Tuttavia, abbiamo bisogno della collaborazione del governo e degli operatori e se riusciremo a lavorare insieme, saremo in grado di rivoluzionare questo settore.”

Mark Patterson ha invece dichiarato: “le dinamiche del mercato del petrolio sono cambiate in modo drastico. Prima del collasso dei prezzi gli operatori erano focalizzati nel massimizzare la produzione e in assenza di chiare regolamentazioni, il tema dello smantellamento spesso non veniva considerato. Benché i costi e la sicurezza siano ancora oggi di fondamentale importanza, il settore si trova ora costretto ad affrontare questo delicato tema che comunque è divenuto più interessante anche grazie a dei recenti incentivi finanziari”.

Well-Safe-Solutions stima che vi siano ben 1000 pozzi sottomarini in attesa che necessitano lo smantellamento nel mare del Nord.